La posizione corrente:Home > Studiare in Cina

Lo chef Vinny Lauria e l’hot pot sino-italiano

2017年02月22日 21:50 fonte:  autore: Marta Cardellini
Foto da Facebook di Linguini Fini


Fare un buon hot pot non è cosa semplice sia per la tradizione che la ricetta porta dietro di sé, sia per l’equilibrio dei sapori. Farlo mettendo insieme pasta e salsa alla marinara è una vera sfida, ma la ricetta di Vincenzo Lauria è stata un trionfo.

 

È lo chef più “bloggerato” in Cina ed è l’italiano del famoso ristorante Linguini Fini di Hong Kong. La sua cucina è apprezzata per quel tocco di originalità che mette insieme ingredienti e tradizioni cinesi del luogo, stile newyorkese e ricordi italiani. È balzato sulle cronache web per aver postato il mese scorso su Facebook la ricetta, incluse foto, del suo straordinario hot pot in bilico fra Cina e Italia. «Fusione o confusione?», così hanno titolato i giornali. La zuppa di base, ingrediente rigoroso della ricetta, include brodo piccante di vongole e il sugo della più verace tradizione culinaria italiana. Con la possibilità di scegliere vari tipi di zuppa, il sapore più intenso è dato dagli ingredienti che vi si immergono come carne o ortaggi biologici. Immancabili poi le salse di accompagnamento, come quella alle acciughe o alla marinara e in ultimo anche pasta fresca fatta in casa.

Vinny Lauria (Vincenzo Lauria) nasce e cresce nel New Hampshire da una famiglia di origini italiane, i nonni fanno parte della generazione di emigrati italiani. Sin da bambino è molto competitivo e ben presto si inserisce nel mondo del lavoro. La sua occasione arriva con lo chef Mario Batali in America, si trasferisce poi a Hong Kong dove lavora in vari ristoranti. La prima esperienza di cucina, racconta in un’intervista, è a 6 anni, «quando avevo sei anni stavo guardando con mio nonno questa famosa donna italiana cucinare, lo show di Mary Ann Esposito. Stava facendo questa grande frittata, e io chiesi “possiamo farla?” Mio nonno rispose “sì, facciamola!” Mi ha mostrato come fare e questa è la prima cosa che ricordo di cucina».

Il Linguini Fini è considerato uno dei migliori ristoranti di Hong Kong, dove ci si può fermare per un piatto di cucina di livello. Nasce come ristorante italiano, anche se conserva elementi e tratti di storia newyorkese dei suoi responsabili. La sua fama è dovuta tutta allo stile made in Italy e al tocco estroso della cucina, che combina elementi tradizionali italiani con quelli della cultura cinese.