La posizione corrente:Home > Spettacoli

Art Milan 2017, 11 artisti contemporanei cinesi

2017年04月11日 22:20 fonte:Galleria Lo Studiolo   autore: Marta Cardellini
Foto: Galleria Lo Studiolo


Un’indagine sull’arte cinese contemporanea fra dipinti iperrealisti, astratti, video installazioni e fotografie di centenarie. A suscitare un grande interesse nei visitatori è stato proprio l’ultimo percorso, dell’artista Ma Fengyun.

 

È stata inaugurata nei giorni scorsi la mostra Art Milan 2017- Contemporary Art Exposition of China a cura di Vincenzo Sanfo, esperto in scambi artistici fra Italia e Cina, e Xiaojie Chen presso la Galleria Lo Studiolo di Milano.  Una location scelta con cura, considerata una delle storiche gallerie d’arte antica è lo spunto per fare «una sorta di parallelismo fra l’arte antica, più orientata verso il realismo e il figurativo, e il nuovo realismo cinese di oggi» spiegano i curatori della mostra.

In esposizione ci sono le opere di 11 artisti contemporanei cinesi: Feng Jiang, Haige Gao, Huaqi Li, Xuexian Fan, Cheng Chang, Hong Zhang, Chenchen Li, Run Wang, Yun Yao, Ma Fengyun, Xiaojie Chen. Autori che spaziano dall’iperrealismo all’astratto, alla performance video e alla fotografia. Vincenzo Sanfo dichiara: «La mostra rappresenta un’indagine sull’arte cinese contemporanea, in particolare sul quel fenomeno, tipicamente cinese, della pittura realista. In questa mostra sono infatti presenti alcuni dei nuovi talenti dalla pittura, che nell'ambito del realismo hanno trovato la loro strada. Principalmente costituita da giovani artisti. La mostra annovera però alcuni dei maestri già riconosciuti dalla critica e dal pubblico dei collezionisti, costituendo così un evento collezionistico di grande interesse. Affiancati da alcuni esempi di arte astratta oltre che da fotografie e video, la mostra costituisce un momento di riflessione sui percorsi attualmente in atto nell'arte cinese contemporanea che continua a riscuotere grandi consensi a livello internazionale, al punto di diventare la punta di diamante del collezionismo mondiale».

Fra gli artisti, ci spiega invece Guido Cribiori proprietario della galleria,  circa 7-8 sono iperrealisti, poi ci sono le due sorelle Yun Yao e Ling Yao l’una autrice di dipinti astratti e l’altra delle video installazioni, e Ma Fengyun autrice di fotografie. A suscitare grande interesse fra il pubblico è stato proprio quest’ultimo progetto “Centenari- Come la moda, non si invecchia” , iniziato 4 anni fa con la fotografia “Mia nonna.

«A 92 anni, la nonna affetta da morbo di Alzheimer  è diventata la prima modella della serie. Ma Fengyun  ha passato l'infanzia con la nonna e, dopo la laurea, ha iniziato a lavorare lontano dalla sua città natale, rendendo molto più rare le visite alla nonna. La fotografa ha trasmesso le sue tristi emozioni, da quando sua nonna si è ammalata e non è più stata in grado di riconoscere la nipotina. La moda ha reso l'immagine della nonna più eccentrica e profonda. Ma Fengyun ha sviluppato l'idea di utilizzare la camera fotografica per regalare un aspetto più fashion agli anziani cinesi, con l'obbiettivo di stimolare il pubblico a prestare attenzione e prendersi cura di questo gruppo di persone. Sei mesi dopo aver terminato l'opera fotografica “ Mia nonna", lei è andata via per sempre» racconta Cribiori spiegando l'esposizione.

Una bellezza senza tempo e limiti d’età sulla quale l’artista pone l’attenzione per raccontare che l’arte deriva dalla vita. Amore e rispetto è il tema di questa serie fotografica, i cui protagonisti sono tutti ordinari anziani cinesi. Cribiori conclude dicendo: « Il fascino dei Cent'anni, segnati dal tempo, mostrano la profondità della vita. Un tale soggetto, così pieno, per l'artista, non può essere modificato con strumenti di foto ritocco, il fascino vuole essere svelato solo con la pura fotografia».