La posizione corrente:Home > Economia

La Cina entra in una società senza contante

2017年04月26日 21:48 fonte:China News Service  autore: Marta Cardellini
foto: China Daily/Su Yang da CNS


A risentire dell’effetto del pagamento on line sono stati soprattutto i prelievi con atm che, sebbene dotati di super tecnologia, non competono più con le piattaforme come Alipay.

 

La rivoluzione del pagamento mobile ha definitivamente portato la Cina in una nuova era dove il contante non si vede quasi più. È già da un po’ che le grandi piattaforme come Alipay o Tenpay sono le preferite dai cinesi, che fra pagare cash o fare un pagamento con carta bancaria o ancora utilizzare il proprio smartphone scelgono proprio l’ultima.

In particolare sono i prelievi di contante ad essere in via di estinzione, secondo il recente rapporto della Payment & Clearing Association of China (PCAC) pubblicato oggi quest’anno i soldi ritirati dall’atm con carta bancaria sono stati circa 8,7 bilioni di euro, un calo rispetto allo scorso anno dell’oltre 10%. Inoltre la crescita dei pagamenti tramite carta di credito è decaduta per tre anni consecutivi in ragione del fiacco sviluppo delle transazioni di grande volume e dell’aumento, al tempo stesso, dell’uso di pagamenti mobile.  Le piattaforme di pagamento on line si sono raddoppiate molto velocemente, in particolare quelle non bancarie.

I giganti dell’e-commerce, sin dall’inizio, hanno incoraggiato la nascita di una società senza contante e il futuro riserva di sicuro questa via, all’inizio del mese Alibaba Ant Financial ha annunciato che nei prossimi due anni investirà proprio nel settore della propria piattaforma di pagamento on line.