La posizione corrente:Home > Notizie

Il ritorno alla tipografia di una volta

2017年05月17日 18:55 fonte:China News Service  autore: Marta Cardellini
foto: Cns/Lyu Yang


La Cina, che vanta i natali della fabbricazione artigianale della carta, cerca di riscoprire gli antichi mestieri e di non perdere quelle tradizioni che hanno brillato nella storia.

 

Li Huiping mostra i caratteri mobili di piombo nel suo studio a Chengdu, in Sichuan. Se da un lato il progresso tecnologico ha giovato enormemente alla stampa, dall’altro a rimetterci è stata la tradizione artigianale. Li, 40 anni, ha deciso di rilanciare il processo di fabbricazione manuale della carta e gli antichi metodi di stampa. Lei ha detto di essere interessata ad aiutare sempre più persone ad apprezzare questo mestiere tradizionale.

L’arte della fabbricazione della carta risale al 105 quando l’eunuco Cai Lun, della dinastia Han (206 a.C- 220 d.C), creò il primo foglio di carta con fibre di gelso, scarti di canapa e di reti da pesca. La leggenda racconta che Cai Lun si recasse ogni giorno in uno stagno dove le donne lavavano i panni, di giorno in giorno a causa dello strofinio delle stoffe rimanevano dei piccoli veli di fibra che, con la corrente dell’acqua, si accumulavano pian piano in un angolo dello stagno. Cai Lun raccolse il velo di fibre e lo mise ad asciugare al sole, così diede vita al primo foglio di carta.