La posizione corrente:Home > Attualità

Come cambiano le abitudini alimentari dei Millennials cinesi

2017年05月19日 18:45 fonte:Cina in Italia  autore: Luca Simonelli*

 

Cambia il rapporto dei giovani cinesi con la tavola. Un’indagine svolta da Daxue Consulting, rileva come le loro scelte alimentari siano guidate dalla ricerca di nuove esperienze. Così ad andare per la maggiore sono fast food, cibo internazionale e hot pot, mentre cresce la tendenza ad ordinare online

  

Le abitudini alimentari dei Millennials cinesi, intesi come tutti coloro nati tra gli anni Ottanta e i primi anni del Duemila, chiamati in cinese balinghou e jiulinghou, si differenziano notevolmente da quelle dei cinesi nati prima degli anni Settanta. Nati dopo le liberalizzazioni avvenute nel 1978 in Cina, sono sicuramente più aperti delle generazioni cinesi precedenti. Ma sostanziali differenze in termini di consumi si riscontrano anche tra i Millennials stessi, se si confrontano i nati negli anni Ottanta e quelli del decennio successivo, come rileva un’indagine svolta da Daxue Consulting, che ha scattato una fotografia dettagliata delle scelte e dei gusti dei giovani cinesi a tavola. Sicuramente tra le abitudini alimentari dei Millenials cinesi è presente meno uniformità rispetto alle generazioni precedenti, prevalentemente grazie alla grande crescita del mercato cinese e all’incremento esponenziale dell’utilizzo di internet in pochi anni.

UNA VITA SOCIALE DIVERSIFICATA

Lo stile di vita dei Millennials cinesi è molto più variegato e differenziato di quello dei propri genitori, specialmente tra i nati negli anni Novanta. Questi preferiscono spendere meno tempo a mangiare fuori e dedicare maggior attenzione ad attività sociali diverse, come uscire a fare shopping, andare al karaoke oppure al cinema. E sebbene andare al ristorante rappresenti ancora una delle maggiori attività svolte da tutte le generazioni di cinesi, cambiano i tempi. Per i più anziani un pasto al ristorante può protrarsi anche per un paio d’ore, mentre i giovani raramente si intrattengono oltre un’ora.

NUOVI CIBI E SAPORI

Anche i gusti stanno rapidamente cambiando. Se da un lato più del 60% dei nati negli anni Settanta e Ottanta è ancora attratto dal cibo cinese, dall’altro i nati negli anni Novanta manifestano maggiore curiosità e sono attratti da un’alimentazione diversa rispetto a quella tradizionale. Sono soliti consumare una grande quantità di snack e frequentano spesso i fast food, segnando così un cambiamento radicale rispetto alle generazioni precedenti. In generale si possono evidenziare due trend generali tra i giovani nelle nuove abitudini alimentari: la cucina internazionale e l’hot pot o “pignatta mongola”. Quest’ultimo è un piatto preparato in una pentola piena di brodo che viene posizionata al centro della tavola al di sopra di un fornello o una piastra per garantirne l’ebollizione e permettere così ai commensali di immergervi e cuocervi carne, pesce, verdure e ravioli, a cui poi si aggiungono delle salse.

ORDINARE ONLINE

È evidente che le abitudini alimentari dei Millennials cinesi risultano fortemente influenzate dal ritmo frenetico della loro routine quotidiana. Così se da una parte si sono accorciati i tempi di permanenza a tavola, dall’altra il loro stile di vita ha contribuito alla rapida crescita del mercato delle spedizioni di cibo a domicilio. Questi servizi permettono ai giovani di risparmiare tempo e denaro. Inoltre, la possibilità di lasciare feedback risulta essere un fattore determinante nella scelta di quale cibo da asporto ordinare e da quale ristorante. Infatti, circa il 40% dei giovani cinesi, per ordinare cibo online, si basa sulle recensioni lasciate su internet e sui consigli di amici e familiari, a differenza delle generazioni precedenti, per le quali questo fattore influisce molto di meno, tra il 15% e il 20%. Influiscono molto nella scelta dell’ordinazione anche le promozioni e gli sconti, che risultano fondamentali per il 50% degli intervistati.

*Daxue Consulting

Da Cina in Italia di aprile 2017