La posizione corrente:Home > Notizie

Yulin senza cani, arriva il divieto del governo

2017年05月19日 18:48 fonte:  autore: Marta Cardellini
foto: GT/Li Hao da Cns


La Cina prende le distanze, seppur in parte, dal commercio della carne di cane durante il festival di Yulin, dal 15 giugno entrerà in vigore il divieto per ristoranti e ambulanti.

 

Le proteste si sono fatte sentire e a Yulin, in Guangxi, è arrivato il divieto di vendita per la carne di cane durante il noto festival di giugno. A confermarlo il nuovo segretario del partito locale Mo Gongming che ha dichiarato che dal 15 giugno, ad una settimana scarsa dall’inizio del festival, «sarà proibito ai ristoranti, ai venditori ambulanti e ai commercianti del mercato la vendita di carne di cane durante l’evento», con multe salate di 13 mila euro per i trasgressori.

Oltre alla questione etica, avvalorata dagli 11 milioni di firme raccolte in una petizione presentata lo scorso anno al governo locale, a pesare sulla scelta è stato il rischio per la salute pubblica. Come confermato dall’Organizzazione mondiale il commercio di carne di cane rappresenta una minaccia poiché aiuta il diffondersi di malattie come rabbia e colera.