La posizione corrente:Home > Notizie

Xi incontra il presidente FIFA Infantino

2017年06月15日 19:06 fonte:  autore: Marta Cardellini
foto: Xinhua/Xie Huanchi da Cns


Nonostante la disfatta in campo, la Cina non si perde d’animo per quanto riguarda il calcio e prosegue su una strada fatta di collaborazioni e impegno. Ora il futuro parte dalla “cultura del pallone”, questo lo slogan sotto cui procederanno le relazioni Cina-FIFA.

 

Si sono salutati ieri nella Grande Sala del Popolo nel cuore di Pechino il presidente cinese Xi Jinping e il presidente della FIFA Gianni Infantino. Un incontro che, all’indomani della performance della nazionale cinese, mette in luce la voglia della Cina di sviluppare e far crescere la tanto ambita “cultura del pallone”, unico strumento che permetterebbe di traghettare il paese in una posizione di livello alto nel calcio internazionale.

«Stiamo promuovendo la filosofia del calcio nell’intera società. È in corso anche la riforma del sistema sport, sono stati fatti ulteriori sforzi nei programmi di calcio giovanile, nella costruzione di campi da calcio e negli scambi internazionali. Speriamo di innalzare lo standard del calcio passo dopo passo e di fornire supporto al raggiungimento del sogno cinese» ha dichiarato Xi, ringraziando Infantino per il sostegno. «Il presidente Infantino, dal momento che è salito a capo della FIFA, ha fornito un grande appoggio alla crescita e alla riforma del calcio come uno sport e desidero esprimere il mio apprezzamento per tutto quello che ha fatto» ha spiegato Xi.  

La Cina, ha poi aggiunto, ritiene che la cooperazione con la FIFA possa avere un buon futuro. E del medesimo avviso è stato il presidente Infantino che, rivolgendosi al paese come ad una priorità alta nella strategia globale di sviluppo della FIFA, ha espresso l’intenzione di «iniziare una nuova era del calcio, non solo in Cina ma in tutto il mondo».