La posizione corrente:Home > Studiare in Cina

La jianbing di Tianjin, ricetta da patrimonio culturale

2017年07月04日 22:05 fonte:  autore: Marta Cardellini
foto da Cns


Ogni città ha la propria versione, ma quella della città di Tianjin è stata da poco inserita nella lista del suo patrimonio culturale immateriale.

 

Conosciuta come snack da strada la jianbingguozi, ovvero la famosa crêpe sottile con bastoncini di pasta fritti di Tianjin, è stata nominata di recente patrimonio culturale della municipalità. Il nuovo catalogo ICH (Immaterial Cultural Heritage), che include 76 articoli suddivisi in 9 categorie fra cui la letteratura popolare, la musica tradizionale, la danza, il dramma, l'acrobazia, l'arte e la medicina, ha inserito la nota crêpe cinese nel genere di abilità tradizionali, insieme alla tecnica della sua realizzazione da parte di Deluzhai, Ersaozi e Yijinlaowei, tre rinomati negozi di Tianjin.

Amata da tutti i cinesi, è realizzata con farina, uova, cipolla verde tritata, bastoncini di pane fritto, salsa dolce di fagioli e polvere di peperoncino e vanta una lunga storia, oltre a essere uno dei piatti più rinomati con sapore locale. In realtà in Cina ne esistono molte varietà, c’è la jianbing pechinese, quella con il coriandolo, e quella con la lattuga, molto in voga anche altre varianti come il pancake allo scalogno e quello con l’uovo. 

La leggenda vuole che la jianbing sia nata durante il periodo dei Tre Regni più di 2mila anni fa quando Zhuge Liang, il cancelliere di Liu Bei nella provincia di Shandong, ebbe qualche problema con l'alimentazione del suo esercito. Zhuge, dato che i soldati avevano smarrito i wok da cucina, ordinò ai cuochi di mescolare l'acqua con la farina di grano e di cuocere l'impasto sugli scudi. La nuova tecnica di cottura sollevò il morale e la forza dei suoi soldati, permettendo loro di vincere la battaglia che li attendeva. Da allora le persone della provincia di Shandong hanno tramandato questo piatto di generazione in generazione.