La posizione corrente:Home > Notizie

Dalla comunità cinese oltre 89mila euro per Amatrice

2017年08月09日 16:23 fonte:Ufficio stampa Comune di Amatrice  autore: Redazione

 

La somma ha contribuito a finanziare la costruzione della nuova sede del municipio del comune colpito dal sisma del 24 agosto 2016

 

Ancora un gesto di solidarietà per Amatrice da parte della comunità cinese. A quasi un anno dal sisma che il 24 agosto 2016 ha distrutto uno dei borghi più belli d’Italia, è stata inaugurata ieri la nuova sede del municipio grazie ai fondi donati dai cittadini milanesi e dal Comune di Milano. Dei 123.690 euro raccolti da Palazzo Marino in un conto corrente aperto a favore delle popolazioni colpite dal terremoto, 89.140 sono stati donati dalla comunità cinese. A questi si aggiungono i 34.550 euro raccolti da dipendenti, amministratori e società partecipate del Comune di Milano e i 38.609 stanziati da Palazzo Marino per finanziare la costruzione del nuovo edificio comunale costato complessivamente 162.299,22 euro.

La struttura, di poco superiore a 170 metri quadrati, completa di arredi e realizzata sopra una platea di fondazione armata antisismica, è costituita da cinque uffici, da una sala d’attesa e da un locale che ospita il server. Sono stati realizzati, inoltre, l’impianto termico e di condizionamento ad alimentazione elettrica e l’impianto elettrico, telefonico, dati e tv. Infine, una pensilina collega il nuovo edificio e quello esistente.

«Oggi inauguriamo una struttura solida e versatile che il Comune di Amatrice potrà utilizzare nel futuro anche per altri scopi - ha detto l’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Carmela Rozza, poco prima del taglio del nastro –. Milano si conferma essere una città altruista. Ringrazio i cittadini di Milano che hanno permesso oggi di dare una nuova casa al municipio di Amatrice, in particolare la comunità cinese che ha fatto uno sforzo eccezionale e si è dimostrata particolarmente generosa».