La posizione corrente:Home > Attualità

I numeri sempre più utilizzati in chat e messaggi

2017年08月18日 17:45 fonte:Cina in Italia  autore: Lea Vendramel

 

In chat e messaggi scambiati tra cinesi i numeri prendono spesso il posto dei caratteri. Un breve vademecum per decifrare quelli più utilizzati

 

Nell’era della messaggistica istantanea e delle chat la comunicazione corre sempre più veloce. Non c’è tempo da perdere, si digita in fretta su cellulare, tablet o pc, accorciando il più possibile frasi e parole. E se in Italia dilagano le abbreviazioni come “xké”, “tt bn” 0 “cmq”, che fanno inorridire i puristi della lingua italiana, in Cina nella lingua della rete i caratteri lasciano il posto ai numeri, più facili da scrivere e immediati da leggere, impiegati in base all’assonanza con alcune espressioni ricorrenti. Del resto che sul web cinese i numeri la facciano da padroni lo si capisce già solo buttando un occhio all’indirizzo di molti siti, uno su tutti 163.com, o a molti indirizzi di posta elettronica, composti da lunghe serie numeriche anziché dal classico nome e cognome a cui si è abituati in Occidente. Così, se vi state scambiando messaggi con un amico cinese, al termine della vostra conversazione, potreste trovarvi a leggere: 3Q 886. Indecifrabile? Non così tanto come potrebbe sembrare al primo impatto.

I saluti

Tra le forme numeriche più diffuse, infatti, ci sono senza dubbio quelle utilizzate per chiudere le conversazioni. Prima tra tutte 88, che si legge bābā e riproduce il suono dell’inglese bye bye, impiegato anche nella variante 886. Anche 3Q è un calco coniato sulla lingua inglese. Si legge san kju e riproduce l’inglese thank you, “grazie”. Molto diffusa anche la forma 3Q Orz, con Orz che è una sorta di rappresentazione grafica di un uomo inginocchiato, dove la O rappresenta la testa, la r le braccia e la z le gambe. Si rifà, invece, al giapponese sayonara, arrivederci, la sequenza numerica 3166, utilizzata sempre per salutarsi al termine di uno scambio di messaggi.

Le abbreviazioni

Se in Italia quando scriviamo dei messaggi agli amici tendiamo ad abbreviare le parole, ad esempio togliendo qualche vocale o sostituendo ch con k, in Cina molte parole ricorrenti vengono sostituite con i numeri. Così 4 è utilizzato per sostituire il verbo 是 shì “essere”, 5 al posto del pronome personale 我 wǒ “io” e 8 può sostituire la negazione 不 , “non”. Di conseguenza 84 corrisponde a 不是 bùshì “non è” e 8 a 不错 bùcuò, “non male”, mentre 42 è impiegato al posto di是啊 shì a e 94 di 就是 jiùshì, entrambi con senso affermativo ed entrambi molto diffusi anche nella formula raddoppiata 4242 e 9494 con lo stesso significato di “sì, sì”, “proprio così”.

Espressioni ricorrenti

Tra le formule numeriche molto utilizzate ci sono poi 616, che ricalca l’espressione 遛一遛 liú yī liú, “fare una passeggiata”, e 1314, che riproduce 一生一世 yīshēng yīshì, “per tutta la vita”. Se poi vi capita di dover dire che lavorate tanto, dalle nove del mattino alle nove di sera, sei giorni su sette, allora potete limitarvi a digitare le tre cifre 996 e il vostro interlocutore capirà che siete molto impegnati. Iniziano per nove anche altre due formule che chattando con un amico cinese potrebbero tornarvi molto utili: 987 e 995. La prima serve per scusarsi e corrisponde a 对不起 duìbuqǐ, mentre la seconda si usa per chiedere “aiuto”, specialmente nei forum quando si vogliono porre delle domande agli altri utenti, e corrisponde a 救救我 jiùjiù wǒ, che significa appunto “aiutatemi”.

Stati d’animo e sentimenti

Non possono poi mancare i numeri per esternare affetti, stati d’animo e sensazioni. Se volete esprimere indifferenza potete usare il numero 54, che significa无视 wúshì “ignorare”, per indicare noia o fastidio il 56, corrispettivo numerico di无聊 wúliáo “annoiato, infastidito”, e per dire che siete tristi e in lacrime basta digitare cinque volte cinque, 55555. Quante volte poi vi capita mentre state chattando di voler inviare un abbraccio virtuale al vostro interlocutore ma non avete a disposizione l’emoticon giusta? Anche in questo caso la soluzione sta nei numeri. Basta scrivere 818, che rimanda all’espressione 抱一抱 bào yī bào, “abbracciarsi” appunto, perché alla persona con cui vi state scrivendo arrivi il vostro abbraccio virtuale. E se vi state scambiando messaggi con il vostro innamorato o la vostra fidanzata potete anche digitare il numero 520, tre numeri che sostituiscono le tre parole d’amore per eccellenza: 我爱你wǒ ài nǐ, “ti amo”.  

Offese e litigi

Non sempre però via chat le conversazioni sono così tranquille e amorevoli. A volte capita di alzare i toni, anche se solo in senso figurato. Anche in questa circostanza, senza fare ricorso a parole volgari, per esternare il vostro disappunto potete ricorrere ai numeri. Si va da 7456, che ricalca l’espressione气死我了qì sǐ wǒ le “sono furioso”, impiegato per limitarsi ad esprimere la propria arrabbiatura, a 0748, che si pronuncia in modo simile all’espressione 你去死吧 nǐ qù sǐ ba “vai a morire”, ricorrente anche nella forma 748, che rimanda a 去死吧 qù sǐ ba, e 874, che riproduce in numeri l’espressione con significato analogo 不去死 bù qù sǐ. Diretti e poco gentili anche 250, usato per sminuire e offendere la persona con cui parlare, etichettandola come “scemo, stupido”, e 38 sān bā, che oltre ad indicare la Festa della donna, è molto diffuso in chat per dare della pettegola e chiacchierona, a volte anche con accezioni ancor più negative e offensive. Fortunatamente c’è anche un numero per placare i toni della conversazione, è 847, un invito a non arrabbiarsi, che traduce in numeri l’espressione 别生气 bié shēngqì.

Da Cina in Italia di luglio 2017