La posizione corrente:Home > Notizie

La Cina a “Rieti cuore piccante”

2017年08月25日 17:31 fonte:  autore: Marta Cardellini


Importato dalle Americhe nel corso del XVI secolo, il peperoncino diviene ben presto in Cina un sapore legato al territorio, sviluppando nel tempo proprie varietà e caratteristiche. A raccogliere le specie più note è il campionario mondiale, organizzato in questi giorni a Rieti.

 

Rosso, verde, molto piccante o più delicato il peperoncino è senz’altro un sapore che pensando alla cucina italiana e cinese ne rappresenta un punto in comune. Se la Calabria è considerata nel nostro paese l’eccellenza del “piccante”, in Cina c’è la regione del Sichuan che è nota per i suoi piatti dai sapori forti ed estremamente pungenti.

A raccogliere in esposizione le varietà più importanti provenienti dai 5 continenti è la fiera campionaria mondiale “Rieti cuore piccante”, in svolgimento in questi giorni nella cittadina laziale. Presenti per la Cina la chinese ornamental, pianta cespugliosa che produce centinaia di frutti allungati molto piccoli e rossi, la chinese 5 color, con frutti che passano dal viola al giallo pallido all’arancione, una varietà della capsicum frutescens dai frutti grandi e dolci e in ultimo una appartenete alla specie capsicum chinense dai frutti piccoli e rossi.

L’evento, giunto alla sua 7º edizione, nasce con il duplice obiettivo di educare il consumatore all’uso del peperoncino e migliorare la regolamentazione del commercio internazionale e nazionale, spiegano i curatori della mostra. Un vero fiore all’occhiello per Rieti che in pochi giorni è diventata una cittadina dalle mille sfumature culturali.