La posizione corrente:Home > Notizie

Pechino con le bici a numero chiuso

2017年09月08日 17:12 fonte:  autore: Marta Cardellini
foto: da ecns

 

Con 19 milioni di persone che hanno utilizzato le bici condivise lo scorso anno, numero che secondo le stime è salito a 50 milioni quest'anno, il trasporto a due ruote delle grandi metropoli cinesi è arrivato ad essere ingestibile. Ed ecco perché Pechino ha messo il numero chiuso.

 

Pechino ha vietato l’arrivo di nuove biciclette condivise in città, questo quanto riferito dalle autorità locali in questi giorni.
Secondo un portavoce della Commissione comunale di trasporto, la metropoli ad oggi ne possiede ben 2,35 milioni provenienti da 15 società, tutte utilizzate “senza freno” dai cittadini.
«Il numero è salito vertiginosamente nell'ultimo anno, hanno portato a parcheggi confusi e disordinati ostacolando aree affollate come gli ingressi della metropolitana e i centri commerciali», ha dichiarato il portavoce riconoscendo, tuttavia, il loro ruolo nella promozione del trasporto a bassa emissione di carbonio.

«La commissione ha formulato una linea guida per migliorare la regolamentazione, inoltre ha deciso di vietare anche le biciclette elettriche condivise, sempre per i motivi di parcheggio e di sicurezza e i violatori saranno puniti», ha proseguito il portavoce.

Per le stesse ragioni altre grandi città come Shanghai, Guangzhou e Wuhan hanno limitato il numero e proprio Shanghai, che ha emesso il divieto alle nuove bici da metà agosto, ha lanciato una campagna per l’utilizzo consapevole dei mezzi sulla strada.