La posizione corrente:Home > Economia

Con Wechat si pagherà anche l’autobus

2017年09月29日 17:16 fonte:  autore: Luca Simonelli
foto: da ecns

 


Giovedì la piattaforma di messaggistica istantanea più famosa della Cina ha annunciato che da ora si potrà pagare l’autobus in 11 città cinesi attraverso la scannerizzazione del codice QR con il cellulare.

  

Questo metodo di pagamento, che è funzionante anche offline, una volta scannerizzato il codice QR, permette ai passeggeri di prendere tranquillamente il bus e pagare in un secondo momento.

Il servizio è già attivo in 8 città, tra cui spiccano Guangzhou, Qingdao, Jinan e Hefei, e presto verrà implementato anche in altre 3 di prima fascia, tra cui Shenzhen. Tuttavia, ad oggi, a Pechino e Shanghai ancora non è disponibile.

In questo modo si semplificherà ulteriormente la vita dell’utente cittadino, il quale non avrà più problematiche relative alla ricarica della tessera dei trasporti o all’avere monete in tasca.

Una volta che si è scannerizzato il codice, questo rimane conservato nella sezione “Carte e Offerte” di Wechat.

Il trasporto pubblico sembrerebbe essere diventato il nuovo territorio di conquista per le aziende nell’industria dei pagamenti mobili in Cina. Ad esempio Alipay ha lanciato un servizio simile di scannerizzazione QR ad Hangzhou e Wuhan; UnionPay, invece si è unita alla Guangzhou Metro per fornire ai propri clienti il servizio di passaggio diretto ai tornelli della metropolitana, chiamato Union Pay QuickPass.