La posizione corrente:Home > Viaggi

Viaggi più “snelli” con il riconoscimento facciale

2017年10月05日 19:43 fonte:  autore: Marta Cardellini
foto: da ecns


Una tecnologia all’avanguardia, è questo il segreto che potrebbe risolvere molti dei problemi della Cina, fra cui le file per i controlli nelle stazioni e le pratiche alla reception degli hotel.

 

Fra gli accorgimenti che le autorità cinesi hanno sperimentato per far fronte al grande flusso di viaggiatori c’è stato quest’anno il riconoscimento facciale, un valido modo per effettuare i controlli di identificazione nelle stazioni ferroviarie, alberghi, banche e ristoranti con estrema rapidità. File snelle e prestazioni migliorate.

Jinan, nella provincia dello Shandong, ne è un esempio. All'ingresso alla stazione ferroviaria principale, i passeggeri hanno messo le carte d'identità e biglietti sulle macchine del gate e le telecamere a raggi infrarossi hanno scansionato il volto prima di uscire dalla stazione. Addio, quindi, ai vecchi cliché del personale che controlla i biglietti e le carte d'identità delle persone.  

«Ci vogliono solo 3 secondi per far passare i passeggeri attraverso il cancello utilizzando il nuovo sistema di riconoscimento del viso, si risparmia la manodopera e si evitano gli errori nei controlli manuali», ha dichiarato Cheng Xiaowei, membro del personale.

Anche molti hotel della città hanno adottato un sistema di riconoscimento facciale per controllare le identità degli ospiti, il tempo richiesto è di soli 10 secondi e si semplifica tutta la parte burocratica, ha spiegato ancora Cheng.