La posizione corrente:Home > Scambi italo-cinesi

L'Italia del turismo in Cina con EAGLE

2017年10月18日 16:21 fonte:IEG   autore: Marta Cardellini
presidente IEG

 

Nasce una nuova joint venture per 2 saloni in Cina nel 2018, a firmare l'Italian Exhibition Group e il Gruppo VNU Asia.

 

L'Italia del turismo esce con numeri decisamente positivi dall'appuntamento del TTG di Rimini, salone internazionale del settore turistico B2b arrivato quest'anno alla sua 55esima edizione. Oltre 72mila presenze, 1500 buyer provenienti da tutto il mondo e 300 eventi fra conferenze e appuntamenti.

In questo contesto non poteva mancare di certo la Cina. TTG Italia, organizzato dall'IEG (Italian Exhibition Group), ha confermato che il 2018 segnerà, infatti, l’ingresso dei prodotti turistici di IEG nel mercato cinese, grazie all'accordo siglato proprio in questi giorni per la creazione di una joint venture con la società VNU Exhibitions Asia per la costituzione di EAGLE (Europe Asia Global Link Exhibitions).

«Partiremo nel mese di aprile, dal 19 al 22, con lo Shanghai World Travel Fair, per la Cina Orientale – ha detto il presidente Lorenzo Cagnoni– mentre dal 14 al 16 settembre sarà la volta del TTM, Travel Trade Market, che si terrà a Chengdu, capoluogo della provincia del Sichuan».

La scelta è strategica. L'Estremo Oriente è una forte realtà in sviluppo e le imprese italiane «potranno godere di una straordinaria opportunità per internazionalizzare il loro business ed il nostro gruppo avrà la possibilità di posizionare i propri brand in un’area strategica del Pianeta» ha spiegato, invece, Corrado Facco, Chairman di EAGLE e Direttore Generale di IEG.

E così sarà la Cina a sperimentare i due nuovi pupilli italiani nel settore del turismo e del wellness, realtà crescenti che potrebbero avvalorare il mercato turistico nazionale.