La posizione corrente:Home > Notizie

In Tibet l'osservatorio più alto del mondo

2017年10月23日 18:23 fonte:  autore: Marta Cardellini
foto: da ecns

 

La Cina annuncia lo studio delle onde gravitazionali primordiali con l’apertura del nuovo osservatorio di Ngari, in Tibet.

 

A 5.250 metri di altezza nella prefettura autonoma di Ngari, nella regione autonoma del Tibet, il nuovo osservatorio si classifica come il più alto del mondo e, secondo le autorità, entrerà in funzione nel 2020. Il suo compito sarà quello di individuare le onde gravitazionali primordiali nell’emisfero boreale.

Ngari è considerato un luogo ideale per indagare nell'universo remoto in ragione dell’aria sottile e dei cieli limpidi della zona. Zhang Xinmin, ricercatore presso l'Istituto di Fisica ad Alta Energia (IHEP) dell'Accademia Cinese delle Scienze, ha riferito che: «la costruzione principale del complesso dell'osservatorio sarà completata entro la fine di quest'anno, con il telescopio ottico pronto nel 2019. Il sito, però, sarà inaugurato solo nel 2020».

Per la Cina l'attuale ricerca sulle onde gravitazionali comprende 3 approcci: il piano Ngari, il telescopio sferico FAST nella provincia di Guizhou e l'esplorazione spaziale, che a sua volta comprende il progetto Taiji dell'Accademia Cinese delle Scienze e il progetto Tianqin proposto dall'Università Sun Yat-Sen di Guangzhou.