La posizione corrente:Home > Viaggi

Turisti cinesi facoltosi alla scoperta dei viaggi polari

2017年11月30日 18:00 fonte:  autore: Marta Cardellini

 

I dati ci dicono che la maggior parte sono dirigenti di società multinazionali o proprietari di società private in un'età compresa fra 35 e 50 anni, interessati a conoscere l'oceano e lo sfondo biologico particolarmente ricco di questa terra

 

Dove andranno i turisti cinesi a festeggiare il Capodanno? Si profila, secondo i dati dell'agenzia onilne Ctrip, una tendenza che già da qualche anno ha stimolato la fantasia dei più facoltosi.

Sono proprio i turisti di fascia alta provenienti dalla Cina che stanno stabilendo dei nuovi punti di riferimento in termini di località preferite per trascorrere le vacanze. E un numero crescente di questo gruppo opta per destinazioni polari come il Polo Sud.

Ctrip ha dichiarato di aver ricevuto un aumento delle prenotazioni quest'anno e stima che più di 1.000 turisti cinesi si ritroveranno a trascorrere al Polo Sud i giorni del Festival di Primavera, che quest'anno cade a febbraio. La stagione migliore per visitare il Polo Sud è proprio fra dicembre e febbraio, dato che è il periodo dell'estate australe in cui ci sono 24 ore di luce.

Per soddisfare la crescente domanda, Ctrip ha realizzato più di 100 itinerari, fra cui voli diretti, crociere e persino viaggi con la possibilità di noleggiare una nave.

I viaggi al Polo Sud vanno di solito dai 12 ai 37 giorni e il prezzo è compreso fra 60mila yuan, (7mila euro circa) e oltre 600mila yuan (76mila euro) a persona; mentre i viaggi fra 80mila yuan, (10mila euro) e 120mila yuan (15mila euro), che durano fino a 20 giorni, sono i più popolari.

Se nel 2016 i turisti cinesi che hanno visitato il Polo Sud hanno raggiunto quota 4mila, e nel 2008 sono stati solo in 100, a giugno del 2017 secondo il rapporto Luxury Traveler hanno riscontrato un aumento del 15%. È da sottolineare che in questa percentuale rientrano, anche, i nati negli anni '80 con un patrimonio personale di 3 milioni di euro.

Il futuro, quindi, promette di regalare una società cinese in crescita economica vertiginosa, appassionata di paesaggi incontaminati e soprattutto attenta alla questione ambientale.