La posizione corrente:Home > Economia

I “balli di gruppo all'aperto” conquistano il mercato

2017年12月05日 22:05 fonte:  autore: Marta Cardellini
Foto da CNS


Potrebbero arrivare a conquistare la “fiducia” dei colossi delle vendite, facendo parlare di sé non solo per la loro originalità ma anche per il loro “valore economico”.

 

In Cina sono un'usanza davvero comune, ottima per tenersi in forma e stare all'aperto. Ricordano vagamente alcune pratiche del taiji, forse anche un po' i flash mob, e lo spirito che anima i partecipanti è essenzialmente il divertimento e la voglia di trascorrere una routine salutare.

Sono i “balli di guppo all'aperto”, frequentati per lo più da signore di mezza età e pensionate. E se fino a qualche tempo fa se ne parlava solo per l'originalità e, in alcuni casi, per i disagi provocati alla viabilità, ora se ne discute a livello economico.

Secondo le ultime stime 100 milioni di “ballerini” hanno creato un mercato di 100 miliardi di yuan, 12,7 miliardi di euro circa, e tre espressioni come “costume da ballo”, “stereo” e “tablet” sono arrivate a creare transazioni per oltre 3 milioni di euro sulla piattaforma Taobao. Nei primi nove mesi del 2017 Alibaba ha dichiarato che la spesa media per gli acquisti di oggetti del settore, come parrucche, abiti e altro, è stata di 600 euro a persona. Chissà che da balli di strada non diventino, prima o poi, performance irrinunciabili anche per i grandi dell'economia cinese.