La posizione corrente:Home > Moda

Gucci nel web cinese con “Roman Rhapsody”

2017年12月14日 23:01 fonte:  autore: Marta Cardellini


La campagna pubblicitaria della maison fiorentina è approdata in Cina con successo, anche grazie ad una testimonial particolare

 

Non è la prima volta che il nuovo direttore creativo di Gucci Alessandro Michele, romano di origine, si affaccia al mercato cinese. Dalle stampe orientaleggianti, ai colori vivaci, ai simboli come la tigre la Cina è sempre più presente nelle sue collezioni. E la campagna pubblicitaria “Roman Rhapsody” dello scorso settembre non fa eccezione.

A partecipare, per la prima volta, una testimonial particolare che ne ha fatto un successo divenuto virale nel web cinese. Il suo nome è Zhou Fenxia, ​​ed è la proprietaria di uno fra i più famosi ristoranti cinesi di Roma, noto ai più con il nome “da Sonia”. Zhou è una delle migliaia di immigrati che provengono dalla provincia del Zhejiang e che si sono trasferiti in Italia sin dalla metà degli anni ’80.

Grazie alle sue capacità culinarie Zhou è diventata un punto di riferimento nella città, soprattutto per tutti gli appassionati di cucina cinese e anche per molti personaggi famosi fra cui anche Alessandro Michele, che come ha detto la proprietaria «è stato sempre un cliente del ristorante». Da qui l’invito ad essere protagonista della collezione Cruise 2018, un progetto che finora ha racconto oltre 500mila like su Instagram. Secondo indiscrezioni, il concept alla base della campagna pubblicitaria che doveva veicolare l’idea di una “Cina dominatrice”, non sarebbe stato molto apprezzato dal pubblico cinese, forse in ragione dei colori cupi e poco vivaci scelti. Un risultato comunque positivo per il brand Made in Italy, oggi più che mai “di moda” nel Dragone.