La posizione corrente:Home > Spettacoli

Il primo documentario sugli "abissi di Shambhala"

2018年01月12日 23:38 fonte:China News Service  autore: Li Huan
Foto: CNS/Zhong Xin

 

Di recente, il grande documentario in 4K Xiangbala Shenchu (negli abissi di Shambhala, ndt), progettato e prodotto dall'ufficio stampa del Consiglio di Stato e dall'ufficio stampa del governo provinciale del Sichuan, ha rilasciato il primo trailer ufficiale. Cinque episodi televisivi e una versione registrata del film saranno presto trasmessi da più canali della CCTV e nel resto del mondo. Come simbolo culturale di fama internazionale, Shambhala rappresenta il paradiso e la Terra Pura cui sono diretti gli uomini e anche l'emblema della cultura tibetana nel Sichuan. Xiangbala Shenchu è il primo grande documentario in 4K in Cina e nel mondo capace di delineare in maniera completa la geografia umana e lo spirito del tempo del Sichuan-Tibet.

Il film si articola su un arco temporale che copre le quattro stagioni dell'anno e registra realmente la vita quotidiana e la sfera sentimentale dei gruppi etnici dell'area, ponendo l’attenzione sulla bellezza della natura, dell'umanità e della vita di “Shambhala”. Nel trailer ufficiale e negli altri materiali video, i magnifici scenari dell'area Sichuan-Tibet lasciano lo spettatore senza parole: laghi blu che come uno specchio riflettono le bianche montagne innevate, foreste vergini in cui si intersecano piante di tutti i colori in un insieme di vitalità, agili cervi, vigorosi cavalli, mandrie di apatici yak tibetani che si godono il sole nelle praterie. Oltre allo splendido paesaggio della regione, il film presenta anche un'intensa atmosfera culturale. Il pubblico può osservare le tradizioni e usanze delle minoranze etniche e il patrimonio dell'arte popolare, può inoltre avere un assaggio della saggezza e della purezza d’animo nella vita laboriosa degli abitanti dell'area: la tibetana Ciren Lamu, che al fine di alleggerire il duro lavoro delle donne locali, ha appreso con impegno e determinazione le abilità sartoriali e le insegna loro; il giovane scienziato classe Novanta, Wang Zhengyang, che per cercare di abbandonare la vita stabile della grande città, si è immerso nella natura delle due regioni e ha iniziato a esplorarla; i due giovani Zhaxi Dunzhu e Mei Duo che, conosciutisi in viaggio, hanno intrapreso una romantica storia d’amore in sella a una motocicletta…

Dietro il bellissimo obiettivo, il team di produzione ha faticosamente lavorato per quasi due anni. Per garantire l'alta qualità del documentario, a partire dall’inizio del 2016 Xiangbala Shenchu è stato portato avanti, in maniera congiunta e a più riprese, da diversi esperti e studiosi del settore quali l'ufficio stampa del Consiglio di Stato, la squadra della CCTV, l'ufficio stampa del governo provinciale del Sichuan, la radiotelevisione del Sichuan e così via. A partire da marzo 2016, la troupe cinematografica e l'unità di produzione si sono divise in due gruppi, addentrandosi nei luoghi del Sichuan come le prefetture di Garze, Aba, Liangshan, superando tutte le condizioni avverse e gli ambienti ostili della montagna come la paura delle vertigini, la fatica del viaggio, frane, tempeste di neve e così via. Le riprese si sono prolungate per 270 giorni.

Durante le riprese, la troupe ha attraversato le sezioni 317 e 318 di Garze della Sichuan-Tibet, percorrendo 110mila chilometri, lungo la valle del fiume Dadu, le rive del fiume Jinsha, attraversando l'immensa prateria del fiume Giallo, la gola del fiume Suomo, la sorgente del fiume Bailong, negli abissi di Liangshan, lungo la catena montuosa di Gongga, registrando immagini pure e autentiche dell'area Sichuan-Tibet.

 

Traduzione di Denjse Trapani