La posizione corrente:Home > Spettacoli

A Roma la mostra “Sinologia Mediterranea”

2018年02月19日 19:50 fonte:  autore: redazione
The Last Food, olio su tela, 80x160

 

Fino al prossimo 23 febbraio è possibile visitare a Roma la personale dell’artista, nonché docente universitario, Corrado Veneziano, tornato in Italia dopo una fortunata esposizione in Cina

  

È arrivata a Roma la mostra “Sinologia Mediterranea” dell’artista Corrado Veneziano, che ha portato in Italia una selezione di 20 opere scelte dal più ampio corpus esposto fino allo scorso ottobre 2017 presso la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea di Lanzhou in Gansu.

Alla Silber Gallery, location in cui è ospitata la mostra di Roma, Veneziano ha portato solo alcune delle opere “cinesi” e alcuni lavori pregressi. «Cina e Mediterraneo sono due realtà oggettivamente distanti, eppure nella mostra che ospitiamo questi due territori portano a galla una matrice figurativa comune, in un gioco di immagini denso e interessante», ci ha spiegato la responsabile della galleria. Il carattere estremo dei colori, il gusto della pennellata alfabetica e calligrafica, la responsabilità etica ed estetica del “segno” regalano una forte tensione filosofica e spirituale capace di attrarre lo spettatore e di creare in lui spunti di riflessione.

A spiccare nell’iter espositivo sono i codici Isbn, il logo del Mcdonald’s e di Facebook che “sovrastano” l’Ultima cena di Leonardo e il Giudizio Universale di Michelangelo.

“Sinologia Mediterranea” testimonia la ricchezza di un artista che solo da pochi anni ha reso pubbliche le sue creazioni pittoriche, e che ne giro di questi pochi anni ha guadagnato una stima crescente fra i più importanti critici europei e mondiali, esponendo per l’appunto anche in Cina.

L’artista

Corrado Veneziano alterna il suo lavoro di artista visuale (soprattutto con la pittura, ma anche nel teatro, nella televisione, nel cinema) con quello di docente.

Dotato di una formazione classica e proveniente da una famiglia di artisti lucana, ha caratterizzato il suo percorso creativo tenendo insieme elementi spirituali e poetici con istanze dalla forte e provocatoria connotazione sociale e politica.