La posizione corrente:Home > Viaggi

Sanya promette 150mila yuan per le informazioni sulle "illegalità turistiche"

2018年04月23日 17:37 fonte:  autore: redazione
foto: da ecns

 

Con lo scopo di migliorare l’offerta del settore turistico, partendo dalla qualità dei servizi, Sanya darà degli incentivi in denaro a tutti coloro che informeranno le autorità sulle attività irregolari

 

La città di Sanya, nella provincia di Hainan, ha lanciato dei nuovi incentivi per incoraggiare le persone a denunciare le pratiche illegali nel settore del turismo in vista delle vacanze del Primo Maggio, questo quanto riportato dai media cinesi.

L’invito è di segnalare tutti gli atti non regolari alle autorità, tramite chiamata telefonica o via social, dopodiché gli informatori riceveranno premi fino a 150mila yuan (più di 19mila euro).

Esercitare attività commerciali senza licenza, assumere lavoratori non certificati, fornire prodotti o servizi non regolari, vendere prodotti contraffatti e sovraffollare i siti con gruppi troppo grandi di turisti sono alcune delle voci che rientrano nella lista delle pratiche illegali.

Sanya, che ha aumentato i suoi visitatori di oltre il 15% lo scorso 2017 arrivando a quota 148,8mila persone nei soli tre giorni del Primo Maggio, ha scelto quest’anno di migliorare i servizi dando priorità alla qualità. Negli ultimi anni, durante i periodi turistici di punta, molte città cinesi si sono ritrovate a fare i conti con veri e propri scandali, come i “turisti incivili” divenuti famosi per le maniere poco educate. L’iniziativa di Sanya, arrivata anche in ragione di tali problematiche, ha lo scopo di “ordinare” e qualificare il settore turistico.