La posizione corrente:Home > Notizie

I manoscritti di Marx e Engels all’asta a Pechino

2018年05月15日 18:27 fonte:  autore: redazione
foto: da ecns

 

Saranno presto venduti all’asta gli appunti dei filosofi Marx e Engles, documenti che provengono dalla collezione del magnate cinese Feng Lun

 

Due manoscritti originali di Karl Marx e di Friedrich Engels saranno venduti all’asta il prossimo 21 maggio a Pechino, questo quanto riferito dalla casa d’aste che organizza l’evento, la Beijing Council International Auction.

In un appunto scritto a mano, principalmente in inglese e talvolta in tedesco, Marx parla del libro A Practical Treatise on Banking di James William Gilbart, una nota che il filosofo tedesco utilizzerà più volte nei suoi studi. Il lavoro è una delle 24 note sugli studi economici lasciate da Marx fra il 1850 e il 1853 a Londra. Secondo la casa d’aste il valore della pagina è stimato fra 1 milione di yuan e 1,2 milioni di yuan (130mila euro circa).

Per quanto riguarda il documento di Engles, si ritiene che sia un suo contributo al Allgemeine Militärzeitung nel novembre del 1862, un’analisi della guerra. La singola pagina è stata valutata fra i 450mila yuan e i 550mila yuan (fra i 60-70 mila euro circa).

I due manoscritti fanno attualmente parte della collezione del magnate cinese Feng Lun, il quale ha dichiarato che la maggior parte del ricavato andrà in beneficenza.