La posizione corrente:Home > Attualità

I cinesi si divertono meno, soprattutto nelle grandi città

2018年07月16日 22:37 fonte:  autore: redazione
foto: da ecns

 

Il tempo di svago dei cinesi diminuisce di anno in anno e a farne le spese sono soprattutto i residenti delle città di prima fascia

 

Secondo l’ultimo rapporto pubblicato dall'Accademia nazionale di strategia economica e dal Centro di ricerca turistica dell'Accademia cinese delle scienze sociali, il tempo medio di svago del popolo cinese è sceso a 2,27 ore al giorno nel 2017, da 2,55 ore di tre anni fa.

Il 2018 Green Book of China's Leisure è il sesto rapporto dal 2009 che si concentra sul tempo libero, sulle vacanze, l'assistenza sanitaria e lo sport delle persone cinesi ed è stato rilasciato a Pechino lo scorso venerdì.

I residenti nelle quattro città di primo livello hanno a disposizione il minor tempo libero giornaliero per divertirsi: solo 1,94 ore a Shenzhen, 2,04 ore a Guangzhou, 2,14 ore a Shanghai e 2,25 ore a Pechino. Secondo quanto riferito dal rapporto, questi tempi sono quasi la metà di quelli degli Stati Uniti, della Germania e del Regno Unito.

Il Centro di ricerca sull'economia per il tempo libero della Renmin University of China ha scoperto che i residenti di Pechino richiedono sempre più tempo libero. Se il 34,2% dei residenti può godersi tutto il fine settimana, solo il 62,9% dei residenti riceve lo stipendio durante le ferie.

Il tempo libero è diventato negli ultimi anni un elemento vitale che influenza la soddisfazione dei residenti delle città in fatto di qualità della vita, perfino più importante delle entrate economiche.