La posizione corrente:Home > Spettacoli

L'antica tradizione degli ombrelli di carta a olio

2018年07月25日 15:57 fonte:  autore: redazione

 

Non servono solo ad allontanare la pioggia o la luce del sole, ma sono dei veri portavoce della tradizione cinese e dei valori ad essa connessi

  

Una ragazza impara a creare un ombrello di carta a olio nella città antica di Datong, a Chishui in provincia di Guizhou.

La città ha compiuto enormi sforzi per sviluppare in modo creativo l'artigianato tradizionale, come la tessitura del bambù e l'arte degli ombrelli di carta, contribuendo a sollevare i residenti locali dalla povertà.

Costituiti da una cornice di bambù e una superficie fatta di carta delicatamente dipinta, un tipo di carta sottile e resistente principalmente ricavati dalla corteccia degli alberi, gli ombrelli cinesi di carta a olio sono generalmente visti come un emblema dell’artigianato tradizione cinese e un simbolo di bellezza poetica.

La carta viene dipinta con il tongyu, un olio vegetale estratto dall'albero di Tung che si trova spesso nel sud della Cina, in modo che diventi impermeabile. Gli ombrelli cinesi di carta a olio non sono solo uno strumento per ripararsi dalla pioggia o dal calore del sole, ma soprattutto opere d'arte con un significato culturale e un grande valore estetico.

La natura rotonda dell’ombrello lo rende il simbolo della riunione, mentre dalla letteratura arriva il significato romantico poiché se ne parla spesso nelle storie d’amore, specialmente in quelle ambientate a sud del fiume Yangtze, dove è piovoso e nebbioso.

Gli ombrelli di carta, inoltre, sono una parte indispensabile dei matrimoni tradizionali cinesi. Un ombrello di carta oleata rosso è tenuto dal sensale di corte mentre la sposa viene accolta a casa dello sposo, poiché l'ombrello dovrebbe aiutare a scongiurare la sfortuna. Infine, la carta da olio (youzhi) suona simile alla parola ‘avere figli’ (youzi), per questo l'ombrello è visto anche come un simbolo di fertilità.